burattino modigliani.jpg

LA SCONOSCIUTA DELLA SENNA*

Burattinaio: Patrizio Dall’Argine

Assistente : Veronica Ambrosini

Burattini, costumi: Patrizio Dall'Argine, Dania Bonora

In questo spettacolo  si invita il pubblico in un viaggio nella Parigi di inizio novecento. Si passa Dal quartiere di Montmartre popolato da ballerine e dalla barcollante figura del pittore Maurice Utrillo, che per tutta la vita ha dipinto le strade e le case bianche del suo quartiere.

Si scende poi nel quartiere di Montparnasse, dove tutto era possibile: e allora può succedere che il mercante d’arte Leopold Zborowski possa incontrare l’ immagine della sconosciuta della Senna, una giovane annegata.

E poi, ecco arrivare i pittori Amedeo Modigliani e Chaim Soutine che seguendo il loro sogno provano a trasformare la vita in un istante di bellezza, così diverso dal tempo degli orologi, dei successi e delle sconfitte.

 

*La Sconosciuta della Senna è una giovane donna trovata morta affogata attorno al 1886 nelle acque del fiume che attraversa Parigi. Trovare morti affogati nella Senna, non era certamente un avvenimento eccezionale, ma questa giovane, oltre ad essere bella e a non avere un nome, conservava sul volto un lieve, enigmatico sorriso. La sua immagine è arrivata a noi per il calco in gesso che qualcuno gli fece prima di essere infossata. La sua maschera mortuaria è tutto quello che rimane di lei attraverso il tempo. E’ rimasta la sua dramatis persona, la sua maschera funebre, la sua sola immagine, il suo phantasma. Sono i suoi occhi chiusi a proteggerla dal processo di mistificazione e di banalizzazione dello sguardo?

Per adulti